“IL POTERE DELLA PAROLA PARLATA"


Le parole sono potenti strumenti che usiamo in molti modi diversi e interessanti. Le parole possono guidare le nostre esperienze, perché possono programmare le nostre menti in una certa direzione. Questa è la ragione per cui è così importante essere consapevoli di ciò che dichiariamo.

Per esempio, molte persone usano frasi come "Questo mi fa star male" oppure "questo mi sta uccidendo". Pensate che loro vogliono ammalarsi o morire per qualcosa di stupido e senza ragione? Certamente no, allora è meglio non ripetere delle affermazioni che possono programmare una realizzazione di qualcosa che non vogliamo.

Dobbiamo essere più consapevoli delle parole che scegliamo al parlare. Quando scivoliamo e lasciamo scapare una frase o una parola con programmazione negativa, basta dire poi, "amata Presenza IO SONO, annulla, cancella questa parola che ho appena parlato."

Quando parliamo, liberiamo l'energia divina di comando, perché "La Parola è Dio, e Dio è la Parola", come si legge in Giovanni 1: 1 - "In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio, e il Verbo era Dio. "

Parlare è mettere in azione l’energia creativa di Dio. Parlare negativamente è pura magia nera, un modo di corrompere il bene divino più grande che abbiamo; il diritto di decretare  la volontà di Dio, manifestando la Sua volontà in questo mondo.

Siamo valutati da Dio e dai Maestri Ascesi, ogni 24 ore, su tutto ciò che facciamo e diciamo. Niente diventa fisico fino a quando agiamo fisicamente, o apriamo la nostra bocca per parlare.

La più grande potenza della nostra parola è sul comando che si può fare al mondo etereo.

La comunicazione eterea può essere fatta attraverso la meditazione, l’Invocazione, la Consegna, il Decreto, la Preghiera, la Supplica e la Visualizzazione.

Queste sono forme di manifestazione "Alfa" in cui usiamo i chakra "Alpha" (I chakra della corona, 3ª visione e gola) per la trasformazione della vita nella materia.

 

LORD, WORD, WORK, SWORD, WORLD

 

Fate attenzione a queste parole in inglese: LORD, WORD, WORK, SWORD, WORLD.

Osservate la somiglianza: Lord, Word, Work, Sword, World

Non per caso queste parole sono così simili.

Lord = Dio.

Word = Parola.

Work = Lavoro

Sword = Spada

World = Mondo

Insieme significano: "Dio parla la Parola, che ha la potenza di costruire o distruggere il mondo!"

Noi siamo figli di Dio, e come Dio-Figli / Lord, noi siamo come Lui, in grado di parlare la parola / Word, che ha la potenza di spostare le energie / work sul pianeta Terra / World.

La parola spada / sword indica la potenza della parola per proteggere e per attaccare, per costruire e per distruggere il mondo.

COMUNICAZIONE ETEREA

Soltanto l’etere è eterno! La comunicazione eterea è una realtà sempre più conosciuta e utilizzata da persone illuminate e buona volontà. È attraverso la comunicazione eterea che si riesce a partecipare alla vita nell'universo interagendo con gli esseri delle più alte vibrazione e energia. Chi sono gli esseri eterei?

Gli esseri eterei sono quelli che vivono nel piano etereo, o il piano di fuoco etereo, un fuoco di altissima vibrazione che non può essere visto ad occhio nudo, può essere visto soltanto attraverso l'occhio etereo, noto come il terzo occhio o chakra della terza visione; situato sopra, tra le sopracciglia.

Gli esseri eterei vivono in armonia e unificati in Dio. Dio è il fuoco etereo in azione!

Questi esseri possono avere già incarnato o no. Ad esempio, gli Elohim, gli Angeli e gli Elementali sono esseri eterei e raramente incarnano. Abbiamo solo la conoscenza di un Elohim che si è incarnato, e nel confronto tra il numero di Angeli e Elementali, anche se migliaia di loro incarnati, è un numero molto piccolo. Quando essi incarnano, si tratta di una missione specifica, necessarie per l'equilibrio della vita sul pianeta.

Gesù, la Vergine Maria, Saint Germain, El Morya, San Francesco d'Assisi, Gautama Buddha; sono esempi di esseri che erano una volta incarnati e ora vivono nel piano etereo, al servizio della Volontà Divina, e pienamente impegnati alla verità di Dio e del Cosmo. Inoltre, abbiamo ancora esseri eterei che si sono evoluti da incarnazioni su altri pianeti.

Gli esseri umani che fanno la volontà di Dio, realizzando il piano divino e consumano almeno il 51% del proprio karma negativo, al morire/fare il passaggio, non hanno più il bisogno di reincarnarsi sulla Terra e cominciano a vivere nel piano etereo, sostenendo lo sviluppo della Terra e dei suoi abitanti, non ancora evoluti.

La nostra comunicazione spirituale deve essere diretta agli esseri eterei, mai, per gli esseri astrali, che sono le anime disincarnate, non ancora elevate all'etere divino.

Se ci occupiamo di aiutare le anime perdute nell’ astrale, chiediamo che gli Arcangeli li aiutino, portandoli a piani superiori, dando loro una nuova opportunità di incarnarsi sulla Terra, che è l'unico modo in cui le anime possono essere elevate.

Fino a quando noi dobbiamo pregare per risolvere un problema? Fino a quando sappiamo che le nostre preghiere sono state esaudite o no! Fino ad ottenere una risposta!

Esiste una forza contraria alla mia preghiera? C'è una forza contraria? Più sappiamo, megliore è la nostra visione della situazione e della realtà, megliore la nostra preghiera ai Maestri.

E quanto megliore la nostra preghiera, quanto più completa sarà, quanto il più specifica la preghiera, migliore e più veloce sarà la risposta, quindi dobbiamo imparare a pensare prima di agire.

L’energia ha peso e dimensione! Due corpi non possono occupare lo stesso spazio! Due esseri non possono dominare la stessa cosa nello stesso tempo, a meno che siano in comunione, di conseguenza, dovremo sempre pensare se quello che chiederemo a Dio non va contro la volontà di un altro figlio della Luce.

A volte, le persone perdono una vita intera in preghiera contrarie le une e le altre ... Una perdita di tempo e di energia!

La Meditazione è la Sapienza Divina in azione! Dobbiamo cercare sempre l’orientamento dei Maestri Ascesi, per sapere come trovare il cammino giusto, affinché le nostre invocazioni e decreti siano perfetti e raggiungano i loro obiettivi con il minor sforzo possibile, senza spreco di energia e di tempo.

La Volontà Divina è la Ragione! Dobbiamo sottomettere tutte le nostre richieste alla volontà di Dio! É importante affermare, alla fine delle nostre preghiera, che la Volontà di Dio è sempre al primo posto.

Ognuno deve dire: "Che la Volontà di Dio sia fatta sopra la mia!"

Dobbiamo essere specifico nelle nostre richieste, inutile chiedere una macchina e un dell’acqua per attraversare un deserto e dimenticate di chiedere la benzina extra necessaria per tutto il viaggio ... ci si sarebbe sorpreso con la quantità di domande incomplete che le persone fanno ...

Gratitudine e il perdono sono la chiave per il flusso di energia. Molti non riescono a raggiungere i propri obiettivi nelle proprie preghiere per non aver capito la necessità di essere sempre grati e felici con Dio e con quello che già ce l’ hanno.

È necessario imparare a perdonare gli errori dei fratelli, ammettendo il diritto che tutti noi abbiamo di fare errori. Eppure, di essere in grado di estendere le nostre preghiere a coloro che, come noi, stanno attraversando lo stesso problema.

Per esempio: Quando chiediamo la protezione per nostro figlio, dobbiamo chiedere anche per tutti i giovani che come lui, hanno bisogno di protezione e dell’orientamento divino...

Le lamentele sono estremamente negative per tali che si lamentano. Sono come preghiere negative che attirano più di quello che espressa così...

Di niente serve restare a pregare e a invocare la fiamma viola, e al primo amico che ci chiede come andiamo, si risponde dicento su tutte le sofferenze che si sta attraversando, o che i crimini e i politici stanno distruggendo il nostro paese, ecc ...

Dobbiamo parlare soltanto dei problemi ai coloro che possono davvero aiutarci a risolverli, ma senza lamentarli. La lamentela è un sentimento di sconfitta; è un fango che ci porta verso il basso...

La compassione è molto importante! Dio aspetta che noi preghiamo l’uno per l'altro! Questo è ciò che più gradisce al nostro Dio! Quando pensiamo agli altri, Dio apre un nuovo mondo di scelte nella nostra vita!

Siamo dove la nostra attenzione si rivolge. Se pensiamo o guardiamo qualcosa, là ci sarà la nostra energia. Quando vogliamo qualcosa e cerchiamo ovunque, lasciamo di cercare dove è più facile da trovare, cioè, dentro noi.

E cosa significa questo? Ciò significa che più ci concentriamo nelle nostre menti quello che vogliamo manifestare, più lo desideriamo nei nostri cuori e l’invochiamo con le nostre bocche, più veloce Dio ce li potrà fornire.

Non dobbiamo volere fare il lavoro degli Angeli. Non dobbiamo volere essere capo e impiegato allo stesso tempo. Non siamo in grado di fare il lavoro degli esseri cosmici, per la semplice ragione che noi agiamo nella posizione di essere "atomico", "materializzato". Uno essere responsabile della creazione delle cose, (la manifestazione dello spirito nella materia), e per il loro ordine di esecuzione.

Ricordiamo l'esempio di Dio, comandiamo un mondo spirituale elevato nell'etere.

Vittoria Sempre Alla Luce!
Paulo R. Simões -
www.eusouluz.com.br


Copyright © Paulo Rodrigues Simoes - 2004 - Tutti i diritti riservati - Autorizziamo la riproduzione dei nostri contenuti su altre pagine web per soltanto motivi di studio. Tuttavia, questo nostro lavoro è protetto dalla legge dei diritti d’autore, il che  ci riserva il diritto di richiedere i nomi degli autori e la fonte del lavoro utilizzato negli studi.

Nell’utilizzo dei nostri testi, indicate sempre il sito web - www.eusouluz.com.br.


Ritorno